ENAV: La gallina dalle uova d’oro in mano agli speculatori

Dietro la privatizzazione di ENAV si cela la speculazione dei soliti gruppi di potere.

Nell’articolo pubblicato sul Corriere della Sera Economia a cura di Daniela Polizzi, si narra della privatizzazione del Gruppo ENAV di proprietà del Ministero dell’Economia e delle Finanze.
Per chi non lo sapesse ENAV è l’acronimo di Ente Nazionale Assistenza al Volo, ente a cui lo Stato italiano demanda la gestione ed il controllo del traffico aereo civile in Italia; nonché degli altri servizi essenziali per la navigazione nei cieli italiani e negli aeroporti nazionali (procedure e cartografia, servizio meteo, NOTAM ecc).

Il Gruppo ENAV, oltre alla parte di gestione del traffico aereo è composto anche da:
–‪ TechnoSky: società totalmente partecipata da ENAV, adibita alla
conduzione e manutenzione dei sistemi di assistenza al volo (VOR-DME, NDB, ILS) e dei relativi software.
– SICTA (Sistemi Innovativi per il Controllo del Traffico Aereo): consorzio
del Gruppo ENAV e realizza progetti di ricerca nell’ambito dei sistemi relativi ai servizi del traffico aereo.
-ENAV Asia-Pacific‬: società di diritto malese, con sede a Kualalampur‬, che gestisce le attività commerciali di ENAV nell’Area.
Il governo Letta nel 2014 ebbe la “brillante idea” di privatizzare l’ente, ed entro il primo semestre dell’anno corrente, come previsto dal Decreto sulle privatizzazioni, si quoterà a Piazza Affari il 49% del Gruppo.

La valutazione commerciale, stimata tra gli 1,8 ed i 2 miliardi di euro è stata affidata a banche come Unicredit, JPMorgan, CreditSuisse, oltre al “consulente” Rotschild‬.
La privatizzazione assicurerà agli investitori rendimenti costanti attorno al 4% con un rischio di perdite basso; questo farà da “apripista” poichè ENAV diventerà la prima società al mondo di gestione del traffico aereo quotata in Borsa, con lo scopo di implementare il “Cielo Unico Europeo” che mira ad una razionalizzazione dei servizi oltre alla riduzione del costo del trasporto aereo.

Fonte

Lascia un commento

wpDiscuz
Inline
Inline
Vai alla barra degli strumenti